IL PORTELLO E I SUOI SEGRETI

Il Portello e i suoi segreti _ Portello segreto II° edizione

Associazione culturale Fantalica,

venerdì 14 luglio 2017

ore 18.30

visita guidata nel quartiere Portello

 Il PORTELLO E I SUOI SEGRETI

Padova messa a fuoco con gli occhi della fede

260px-ChiesaimmacolataPDBorgo Portello. Storico  asse viario di antica dominazione veneziana. Vivace approdo di giovani e dinamici universitari. Fulcro di energia positiva e polo di una fervida cristianità radicata nel territorio.

Due nomi, due storici dell’arte, due ciceroni: Loredana Pavanello e Giuseppe Cilione. Due teste  e quattro piedi che accompagneranno attraverso i luoghi sacri più caratteristici del borgo.

Prevista la visita dell’altomedievale Chiesa di Ognissanti, datata 1147, inizialmente officiata dai monaci benedettini che ne fecero un monastero, e in epoca più tarda trasformata in un collegio femminile (1818), nonché  munita di una ruota degli esposti  per accogliere i neonati rifiutati (1852). Dopo svariati interventi di restauro e abbellimento, la chiesa venne consacrata e riaperta nel 1941. Sul posto si riunivano i barcaroli del Portello e vi trovano tuttora sepoltura monache, prevosti, dottori universitari e patrizi veneti.

Dei monaci olivetani invece  era l’antica Chiesa della Beata Elena Enselmini (1208-1242, monaca padovana  legata spiritualmente a Sant’Antonio), venerata in loco a partire dalla traslazione del suo corpo incorrotto  nel 1506. L’edificio fu dagli anni ‘20 luogo di rifugio da eventi bellici per le clarisse dell’Arcella e, nel 1832, convertito in collegio femminile. Restaurata e riconsacrata a metà dell’800, fu reintitolata a San Francesco di Sales. Dopo decenni di chiusura, ripristinata nel 2016.

Fondata dall’ordine dei  Templari all’inizio del 1100, passata poi ai Cavalieri di Malta e successivamente soppressa e demolita nel 1808, fu la Chiesa della Madonna Immacolata, al tempo dedicata alla Vergine Iconia (da “cuneus”, ovvero un appezzamento stretto da due fiumi, oppure perché è probabile si trovasse all’angolo tra due strade). Luogo di culto templare per accogliere i crociati in viaggio da Venezia alla Terra Santa e gestita dai barcaroli durante il florido governo della Serenissima. Ricostruita ex novo alla metà  del XIX secolo in uno stile piuttosto eclettico ed  imponente dall’architetto Tosini.

Plurimi gli aneddoti che Pavanello e Cilione riveleranno, soddisfando anche le menti  maggiormente curiose e gli intelletti più avidi.

 

 

Il Disegno dal Vero

Il Disegno dal Vero_Associazione Culturale Fantalica

Il Disegno dal Vero

seminario nudo due

Cos’è disegnare?
Come ci si arriva?…
È l’atto di aprirsi un passaggio attraverso un muro di ferro invisibile che sembra trovarsi tra ciò che si sente e che si può.

(Vincent Van Gogh)

 

Disegnare è abbandonarsi. È lasciare la propria mano libera … libera di seguire ciò che il proprio occhio cattura.
Grandi artisti, tra i più celebri, si son soffermati a studiare il corpo umano nelle sue perfette proporzioni e come quest’ultimo poi si articola all’interno dello spazio.
“Farai le figure in tale atto, il quale sia sufficiente a dimostrare quello che la figura ha nell’animo; altrimenti la tua arte non sarà laudabile”, asseriva il Maestro Leonardo ai suoi allievi.

Certo, non è semplice, e talvolta non è così automatico come si possa immaginare, ma può diventarlo!

Come?
Ti basti pensare al gran maestro Leonardo Da Vinci e a come passava infinite notti a studiare il corpo umano, l’anatomia nei suoi dettagli più specifici e, a volte, più nascosti.

Vorresti anche tu cimentarti nel disegno del corpo umano e sviluppare l’intuito e l’abilità di “cogliere l’attimo”? Ti piacerebbe scoprire qualcosa di più sulle tue capacità artistiche?
Allora il disegno dal vero, nello specifico, l’attività di ritrarre un modello umano, è l’attività giusta.

 

L’Associazione Culturale Fantalica propone un percorso formativo di Disegno e Pittura, dedicato al disegno e alle varie tecniche pittoriche. Si tratta di moduli diversi, in grado di affrontare diverse necessità legate a questa abilità. Tra le varie attività promosse c’è anche quella del disegno della figura umana dal vero.

 

Ecco dunque l’occasione da non perdere!

Il prossimo appuntamento è un workshop rivolto a tutti coloro che si vogliono avvicinare allo studio della figura umana dal vero come schizzo e studio delle proporzioni, facendo riferimento ai rapporti tra le parti.

 

Per saperne di più clicca qui!